In sede di scrutinio finale si procederà all'assegnazione dei voti (utilizzando l'intera gamma decimale) e sarà calcolato il credito scolastico secondo la tabella che segue.
 
L'assegnazione del credito scolastico si avvia nei due anni precedenti all'ultimo.
Tabella A (D.M.99/09 e D.M 42/07 articolo 1, comma 2)
 
MediaClasse terza Classe quartaClasse quinta
6 punti 3-4 punti 3-4 punti 4-5
6<M<=7 punti 4-5 punti 4-5 punti 5-6
7<M<=8 punti 5-6 punti 5-6 punti 6-7
8<M<=9 punti 6-7 punti 6-7 punti 7-8
9<M<=10 punti 7-8 punti 7-8 punti 8-9

NOTA - la media si riferisce ai voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Al fini dell'ammissione alla classe successiva e dell'ammissione all’esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, nessun voto può essere inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l'attribuzione di un unico voto secondo l'ordinamento vigente. Sempre ai fini dell'ammissione alla classe successiva e dell'ammissione all'esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, il voto di comportamento non può essere inferiore a sei decimi. Il voto di comportamento, concorre, nello stesso modo dei voti relativi a ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l'attribuzione di un unico voto secondo l'ordinamento vigente, alla determinazione della media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Il credito scolastico, da attribuire nell'ambito delle bande di oscillazione indicate dalla tabella, va espresso in numero intero e deve tenere in considerazione, oltre la media dei voti, anche l'assiduità della frequenza scolastica, l'interesse e l'impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle attività complementari ed integrative ed eventuali crediti formativi. Il riconoscimento di eventuali crediti formativi non può in alcun modo comportare il cambiamento della banda di oscillazione corrispondente alla media dei voti.
Per la terza classe degli istituti professionali la media è rappresentata dal voto conseguito agli esami di qualifica, espresso in decimi (ad esempio al voto di esami di qualifica di 65/centesimi corrisponde la media di 6,5).
 

Al termine dello scrutinio finale si procede anche alla compilazione delle schede personali di ogni studente, dove vengono indicati il percorso formativo seguito, le mete raggiunte, i risultati, il credito assegnato e le relative motivazioni.

Ogni studente potrà, al termine dello scrutinio, conoscere il punteggio relativo al proprio credito scolastico, che dovrà essere inoltre reso pubblico da ogni scuola.


E se hai fatto qualcosa di speciale
all'interno della scuola o fuori...

Ogni anno scolastico, a partire dalla classe terza, i punti del credito scolastico derivanti dalla media dei tuoi voti, possono essere integrati da ulteriori punti di credito, che concorrono a formare il punteggio con cui la scuola ti presenterà all’esame di Stato.

Per ottenere questi punti, devi dichiarare e certificare le attività da te svolte svolte nell'ambito scolastico o extrascolastico. Il modulo di autocertificazione (scaricabile dalla modulistica per gli studenti, accedendo con login all'area riservata) e la relativa documentazione dovranno essere consegnati al proprio coordinatore di classe entro fine maggio (la data esatta è comunicata di anno in anno)

 La seguente tabella mostra in che modo i punti ti saranno attribuiti:

credito scolastico 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione