euroscola banner 

Il progetto “Euroscola”, promosso da alcuni anni dal Parlamento Europeo, ha lo scopo di far conoscere agli studenti dei Paesi che fanno parte dell'Unione questa importante Istituzione.

Gli studenti, ospiti della sede di Strasburgo, trascorrono una giornata nei panni di deputati Europei, affrontando in lingua inglese tematiche importanti per il futuro dell'Europa e votando alla fine della giornata le risoluzioni adottate.

Il liceo Aselli è stato già protagonista in passato di giornate “Euroscola” e precisamente negli anni 1999/2000, 2000/2001, 2011/2012; in quest'ultima occasione il liceo è stato rappresentato dalla classe 4A, accompagnata dalle insegnanti Gabriella D'Attolico e Paola Rebessi.

La giornata è iniziata con la presentazione da parte degli studenti di ciascun Paese della propria scuola e della loro città di provenienza. I ragazzi hanno in seguito designato uno studente come loro rappresentante, per partecipare all'Eurogame, gioco che consiste nel rispondere quesiti riguardanti l'Unione Europea.

Divisi in cinque gruppi in base alla tematica scelta (diritti umani, ambiente ed energie alternative, libertà d'informazione, futuro dell'Europa e volontariato ) gli studenti si sono poi riuniti nelle sale delle Commissioni Parlamentari insieme ai loro coetanei Europei. Oltre 500 erano gli studenti provenienti da 20 paesi dell'UE riuniti nell'Emiciclo del Parlamento; ogni gruppo nazionale era rappresentato da un portavoce ed un segretario. Ciascun rappresentante ha illustrato le proposte di risoluzione dei problemi, votate con lo stesso sistema adottato dai Deputati Europei.

Il momento più emozionante è stato quando, alla fine della seduta, le quattro squadre finaliste dell'Eurogame sono scese in campo per affrontarsi: fra queste la squadra dell'Aselli, vincitrice della Coppa in palio.

Gli studenti, alla fine della giornata, erano davvero soddisfatti per avere avuto l'opportunità di incontrare coetanei di paesi diversi ed aver con loro interagito, confrontandosi su tematiche complesse ed importanti, utilizzando la lingua inglese.

Considerato il successo conseguito, quasi ogni anno questa iniziativa è riproposta per altre classi del Liceo.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione